ilprofilolinkedinininglese_1200x628

I social network oltre a intrattenerci e a soddisfare le nostre curiosità, possono diventare un potente strumento di lavoro e di promozione della propria professionalità.

Su LinkedIn, nato come social network professionale, la domanda che sorge spontanea è se il profilo possiamo lasciarlo in italiano o è meglio avere un profilo LinkedIn in inglese. Intanto vale la pena spiegare che tecnicamente possiamo scegliere dalle impostazioni di LinkedIn di impostare la lingua dei menù e delle opzioni di navigazione dello strumento, nella nostra lingua o in inglese. L’intuitività dello strumento e la semplicità dei menù e delle opzioni lasciano ampia libertà di scelta. Va aggiunto che alcune funzioni “beta” sono spesso fruibili solo nella versione in inglese e arrivano alle altre versioni solo con l’implementazione definitiva. Tradotto: il profilo LinkedIn in inglese ci permette di utilizzare delle “primizie” tecniche.

Ben più importante è naturalmente la scelta tra avere il profilo LinkedIn in inglese per quanto riguarda i nostri contenuti: questo è effettivamente un passaggio che, soprattutto in specifici settori, può essere decisivo. Pensiamo al mondo della tecnologia, del digital, della scienza, del finance: il glossario, le job position e la terminologia sono quasi sempre in lingua inglese. Di conseguenza avere i contenuti del profilo LinkedIn in inglese ci permette una maggiore apertura a questi mondi ed evidentemente, se è questo il nostro mercato di sbocco o l’area dove vogliamo tenerci aggiornati sappiamo già quale deve essere la nostra scelta.  C’è poi una soluzione in più che LinkedIn mette a disposizione dal 2008: la possibilità di creare un profilo multilingua che ci permette di tradurre i nostri contenuti anche in altre lingue, coerenti con i nostri obiettivi di comunicazione.

Una riflessione più ampia sui vantaggi che possono derivare dall’avere il profilo LinkedIn in inglese è quello legato alla maggiore dinamicità e possibilità di crescita del nostro network professionale. Sempre più spesso le nostre carriere e le nostre relazioni di lavoro si intrecciano con persone che provengono da altri paesi e da altre culture. Avere il profilo LinkedIn in inglese ci permette di avere un’opzione in più per consolidare dei rapporti e avere uno strumento di contatto in più con queste persone con le quali instauriamo delle relazioni professionali.

Una volta determinati a convertire il nostro profilo LinkedIn in inglese ricordiamoci di investire tempo per scrivere una headline incisiva: abbiamo 120 caratteri per dare impatto alla frase che più ci caratterizza e che campeggia sotto al nostro nome e cognome. Un altro strumento che aiuta è il career summary: una nostra incisiva biografia professionale sintetica che permetta agli interlocutori di capire la nostra area professionale, le nostre capacità e il nostro percorso. Sia nell’headline che nel career summary poniamo la massima attenzione a inserire delle parole chiave che siano potenti nell’evocare i tratti principali della nostra professionalità e del nostro campo di attività.

L’attenzione alla semantica deve poi entrare nella quotidianità dell’utilizzo dello strumento: hashtag e parole chiave ponderate sono fondamentali per farci aiutare da LinkedIn a farci trovare con maggiore facilità da chi può essere interessato dalla nostra professionalità e dai nostri contenuti!

La lingua con cui navighi su LinkedIn, in pratica la lingua in cui leggi i menù, non ha alcuna relazione con la lingua in cui decidi di compilare il tuo profilo.

Quindi tu dal menù “Tu” nella barra superiore puoi decidere di usare LinkedIn in qualsiasi delle 24 lingue disponibili, tra cui l’italiano ovviamente. L’utente LinkedIn evoluto spesso utilizza l’inglese perché solo così si può avere accesso al 100% delle funzionalità (ad esempio la ricerca per contenuti).

Compila il profilo LinkedIn nella lingua del tuo target di riferimento.

Detto questo passiamo a rispondere alla domanda: profilo LinkedIn in italiano o in inglese? Bene, la risposta è semplice ma richiede una riflessione da parte tua.

Che lingua parla quotidianamente il tuo cliente? O candidato? O selezionatore? O professionista con cui fai networking? Quella è la lingua da utilizzare per il proprio profilo.

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST