HR specialist

HR specialist: gestione, controllo e valorizzazione del personale.

Partiamo da evidenziare il significato della sigla HR, che sta per Human Resources, ovvero risorse umane. Perciò, parliamo di una figura aziendale con mansioni di gestione del personale e che sappia motivare e valorizzare le risorse umane della propria realtà lavorativa.

Il ruolo ricoperto dalla figura dell’HR specialist è oggi giorno sempre più importante e fondamentale. Una sorta di mediatore abile, motivato e propositivo, tra l’azienda e i suoi lavoratori. Difatti, trovare un’azienda di successo, ben affermata nella sua realtà, senza una figura di HR specialist di valore è impensabile.

Vista l’importanza di questa figura, approfondiamo meglio l’argomento evidenziando i ruoli svolti da un HR e i requisiti necessariamente richiesti in termini di comunicazione e buona conoscenza della lingua inglese.

HR specialist: di cosa si occupa?

Parliamo di uno ruolo di importanza strategica. Lo scopo principale da centrare per un HR specialist è quello di portare a successo gli obiettivi aziendali di business. Per riuscirvi segue, esamina e aiuta a valorizzare nel modo e nel posto giusto il personale dell’azienda. Ogni collaboratore, una volta passato sotto il lavoro dell’HR specialist, dovrà avere la possibilità di lavorare al massimo delle sue capacità, sia individualmente che nella squadra di lavoro.

Ecco un breve riepilogo delle mansioni principali

  • Primo screen dei CV e svolgimento dei relativi colloqui di lavoro
  • Tutoraggio per i nuovi lavoratori
  • Supervisione e controllo delle dinamiche tra i collaboratori
  • Mansioni amministrative, in campo contrattuale e di sindacato
  • Controllo e gestione del welfare aziendale

HR specialist: livello di inglese richiesto

Visti i ruoli e l’importanza dell’HR specialist, non è difficile capire che la sua attitudine e soprattutto le capacità comunicative devono essere di altissimo livello. Una laura di tipo umanistico è sicuramente il percorso più centrato per arrivare con delle basi solide.

Detto questo, il livello di inglese per un HR Specialist è fondamentale. Deve attestarsi ad alti livelli grazie al supportato di certificazioni e riconoscimenti ufficiali. Un livello minimo è il b2, sotto il quale difficilmente la padronanza della lingua è calzante rispetto alle skills richieste ad un HR di questo tipo.

Partendo da una base b2, è necessario andare oltre per sperare di aver successo nell’obbiettivo di lavorare come HR specialist. Uno dei diplomi maggiormente richiesti è quello di Business English. Difatti, questo tipo di certificazione permette di attestare competenze sia tecniche che linguistiche elevate. Esami come il TOEFL permettono di ottenere certificazioni che confermano ufficialmente il livello, le competenze e le skills come reading, listening e writing.
Per iniziare un percorso formativo personalizzato e adatto alle proprie esigenze, uno dei centri IEC localizzati sul territorio nazionale può fornire tutte le risposte necessarie: https://lamiascuoladiinglese.com/centri/

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST